3 luoghi da visitare a Torino

Torino
Torino è una città ricca di storia e cultura, capitale dell’antico regno sabaudo e oasi per chi vuole vivere un week end romantico, senza rinunciare a qualche visita culturale.

L’architettura abbondante, che si trova in ogni angolo della città, è una dimostrazione di quanto Torino sia stato un tassello importante della storia italiana. Bella di giorno per i tanti musei da visitare e di notte, grazie ai numerosi locali che animano il centro, un gioiello molto rivalutato negli ultimi anni, un angolo di paradiso dove trascorrere qualche giorno di relax e cultura.

Torino offre davvero tante possibilità, tanti monumenti e paesaggi naturali suggestivi che sapranno stupire chiunque la visita. Di seguito vi proponiamo i 3 luoghi che non potrete assolutamente perdere se venite in questa città.

1. La Mole Antonelliana e il Museo del Cinema

Giunti in via Montebello da Via Po si raggiunge il simbolo di Torino e punto di aggregazione dell’intera città piemontese, la Mole Antonelliana. Un edificio originale e ammaliante che misura ben 167,5 metri di altezza e può essere definito a pieno titolo la struttura in muratura più alta d’Europa e una delle costruzioni più alte d’Italia. La Mole prende il nome dall’architetto che la progettò, Alessandro Antonelli, alla cui opera fu aggiunto un ascensore panoramico, in occasione delle celebrazioni organizzate per il centenario dell’Unità d’Italia. Salendo per 85 metri di altezza, l’ascensore conduce direttamente alla cupola, da dove si ammira uno splendido panorama dell’intera città.

La storia di questo monumento è molto particolare e circondata da un alea di mistero, la sua costruzione iniziò nel 1863 e fu destinato ad edificio di culto israelita. Solo qualche anno dopo vi fu aggiunta l’ascensore, per raggiungere i 167,5 metri e vedere il genio alato, godendo intanto del panorama della città. Purtroppo nel 1904 un fulmine colpì la punta della mole danneggiando il genio alato, che fu sostituito da una stella a cinque punte. Ma qualche anno dopo si verificò ancora un altro misterioso episodio, nel 1953 la Mole fu colpita da un violento uragano che fece precipitare la guglia. Spesso ci si è chiesti per quale motivo l’architetto Antonelli si fosse impegnato nella realizzazione di un’opera così maestosa ma allo stesso tempo ostacolata. Misteri dell’arte, direbbe qualcuno, ma una cosa è certa, è sicuramente da visitare, considerato che oggi è anche sede del museo del cinema.

2. Piazza Castello

Continuando il giro in auto che, tra gli altri, rappresenta il mezzo più comodo per visitare Torino, raggiungete Piazza Castello, cuore pulsante e simbolo della storia di questa città. Voluta dal Duca Carlo Emanuele I che ne affidò la progettazione all’architetto Ascanio Vitozzi nel 1587, questa piazza è stata da sempre sede dei più grandi movimenti storici e politici che si sono succeduti nei secoli. Meta di tantissimi visitatori che vengono ad ammirare palazzo Madama, cioè il castello antico da cui ha origine il nome della piazza. Questo edificio si trova al centro di alcuni importanti monumenti come i Cavalieri d’Italia, l’Alfiere dell’Esercito sardo e l’Emanuele Filiberto II, tutti meravigliosamente tenuti.

3. Parco del Valentino

Considerato uno dei parchi più belli d’Italia, inserito nel patrimonio dell’Umanità Unesco e accessibile sia a piedi che in auto, il parco del Valentino si trova poco distante dal centro della città. Non parliamo di una vera e propria visita ma piuttosto di una fuga dallo stress cittadino e dai ritmi serrati della vita quotidiana, a contatto con la natura, tra le rive del Po e il canto dei tanti uccelli che vi si trovano.

Famoso per il borgo Medievale di Torino che è stato costruito al suo interno in onore al passato glorioso della città e apprezzato per le numerose statue che è possibile ammirare. Non si può venire nel capoluogo torinese e non fermarsi qualche ora in questo luogo, dove si respira l’essenza di una città che offre non solo divertimento, ma tasselli di storia millenaria e luoghi di pace, dove il tempo sembra fermarsi e ritrovare la sua giusta collocazione.

Il parco si può girare comodamente in bici seguendo i percorsi ciclabili o a piedi lasciando l’auto negli apposti parcheggi, per trascorrere qualche ora in libertà.
Torino è una città a misura d’uomo, che si può visitare in lungo e in largo comodamente, dove si possono assaporare, tra gli altri, piatti dell’antica tradizione piemontese di ottima qualità. Sapori e profumi che sanno convincere qualsiasi visitatore.